Euro 2021, i 23 (o 26) dell’Italia di Mancini secondo me, Covid permettendo

Dopo i tre match vinti, contro avversari modesti, il nostro Ct Mancini sta iniziando a pensare ai possibili convocati in Nazionale per l’Europeo 2021. Se il bel gioco che aveva caratterizzato la gestione dell’ex mister di Lazio, Inter e Manchester City ha subito un brusco rallentamento nella tripletta di qualificazioni mondiali, ora tocca a lui scegliere i migliori 23 giocatori italiani per la kermesse che ci vedrà opposti a Svizzera, Turchia e Galles.

O 26, perché lo stesso Mancini insieme ai colleghi del Belgio e della Francia, per via dell’emergenza sanitaria e il rischio di contrarre il virus durante l’Europeo (ancora di più dopo i 4 positivi post gare mondiali nello staff e Bonucci e Verratti), hanno richiesto alla Fifa di allargare la lista dei convocabili.

Intanto visto che siamo 60 milioni in Italia di commissari tecnici voglio provare a mettere insieme gli azzurrabili entrando anche nella testa di Mancini. Alcune probabili sue scelte per esempio non le condivido e ve le illustrerò, senza particolare critica visto il suo lucente percorso.

Partiamo naturalmente dai portieri. Certi Donnarumma e Sirigu, in ballo c’è il terzo estremo difensore, che non vedrà mai il campo ma è fondamentale per il gruppo (vedi Peruzzi). In corsa ci sono, in ordine di percentuale più alta: Cragno che potrebbe pagare il campionato fallimentare del suo Cagliari, Meret del Napoli molto spesso in ballottaggio (e seconda scelta) con Ospina, Gollini che paga però i limiti caratteriali, la poca esperienza in A ma l’ottimo campionato di Silvestri del Verona oppure il sempreverde genoano Perin.

In difesa, contando solo i 23 convocati i posti in ballo potrebbero essere 8, uno in più forse con i 26. Tra i centrali, certi i vecchietti Bonucci e Chiellini (nonostante le poche presenze e i tanti acciacchi Mancio non può farne a meno) e Acerbi, fedelissimo delle qualificazioni. Ballottaggio per il quarto posto tra Bastoni dell’Inter e Mancini della Roma che meritano entrambi di far parte della spedizione europea e in caso di allargamento potrebbero essere certi di farcela entrambi. Indietro nella corsa Romagnoli che paga gli errorini con il Milan e il neo convocabile Toloi (schierato come terzino destro contro la Lituania), vederlo tra i 23/26 sarebbe clamoroso e poco rispettoso nei confronti di chi ha lottato per il posto in questi mesi.

Come terzini, esterni, chiamateli come volete, sono sicuri del posto Florenzi (a destra) e Spinazzola a sinistra, pare in vantaggio anche se è da un anno e mezzo che non gioca al Chelsea a sinistra Emerson Palmieri e a destra è gran bagarre con Di Lorenzo e Lazzari, paga il campionato senza acuti Biraghi della Fiorentina, Calabria, D’Ambrosio (tra infortuni e Covid pochi minuti per il neroazzurri), De Sciglio (buon campionato a Lione) e Zappacosta al Genoa in grande forma, inseguono distantissimi.

A centrocampo i giochi dovrebbero essere già fatti, con 6/7 posti a disposizione: Verratti, Barella, Jorginho (non si conosce il motivo della mancata convocazione nel trittico mondiale, è un titolarissimo, ci sarà), Locatelli e Pellegrini sono certi. Sensi che all’Inter non gioca, causa infortuni e rivali più pronti, piace a Mancini e in percentuale è tra i favoriti, in corsa Pessina e il suo ottimo campionato a Bergamo, defilati Castrovilli, Soriano (la polemica del suo mister al Bologna Mihajlovic non gli gioverà) Gagliardini, Cristante e Tonali (nonostante le 3 giornate prese in Under 21 probabilmente andrà con il Ct Nicolato). Il settimo posto se giocherà almeno un mese di campionato come trequartista o esterno d’attacco, sarà di Zaniolo, alla Totti, Mancini lo aspetta.

Sei i posti davanti. Belotti, Immobile, Chiesa e Insigne al 100% hanno una maglia. Kean può fare l’attaccante centrale e l’esterno quindi è in vantaggio rispetto agli altri, come Berardi che in azzurro sta facendo bene. Se Zaniolo non recupera o se i posti sono 26, il settimo posto, è di Bernardeschi, che gioca poco e non bene con la Juve, ma è sempre positivo con l’Italia. Come centravanti o esterno lottano con i denti Caputo, El Shaarawy (che ha fatto di tutto per tornare in Italia e non perdere la Nazionale, non bene però in campo contro la Lituania), Grifo e Orsolini che sta facendo un campionato sotto tono.

Ecco la lista dei 23 (o 26):

Portieri: Donnarumma, Sirigu, Meret (Cragno/Gollini)

Difensori: Chiellini, Bonucci, Acerbi, Bastoni, Florenzi, Spinazzola, Emerson, Di Lorenzo (Mancini nei 26)

Centrocampisti: Verratti, Barella, Jorginho, Locatelli, Pellegrini, Sensi (Pessina o Cristante, uno dei due nei 26)

Attaccanti: Belotti, Immobile, Kean, Insigne, Chiesa, Berardi, Zaniolo (se ce la fa). (Bernardeschi, se non recupera Zaniolo, sicuro del posto nei 26)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: